“La notte attende”, (di Alessandro Falbo “Sasha”)

è la luce che pian piano si dirada, flebile profumo d’autunno ci travolge

e ci sorprende

nell’attimo a noi più caro, il tuo corpo che mi avvolge

mi cospargo di petali e fragranze d’oltre mare

ed i miei sogni fuggono lascivi.

Pensai al nostro incontro, qual musica soave

Mi conduci tra le stelle.

Ma il tempo fugge, mi voltai e già partivi.

Fu la luce che vedevo nei suoi occhi,

occhi lucenti, occhi misteriosi,

a portar quiete, e lontano dei rintocchi,

attimi che fuggono

brividi intensi mi sfiorano al pensare

domande che riemergono

quanto tempo e poi dimenticare.

Come luce che trafigge cupi scuri

Repentina ed inattesa

Tu compari come folgore che abbaglia

Ed il giorno porti di sorpresa

Oh dolce meraviglia!

Sasha

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: